Riconoscere - Associazione Maria Regina dei Cuori

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Riconoscere

Consacrazione a Maria > Consacrarsi

Testo di Montfort (ASE 224)
Saluto dunque te, o Maria immacolata,
vivo tabernacolo della Divinità,
dove la Sapienza eterna, nascosta,
vuol essere adorata
dagli angeli e dagli uomini.
Ti saluto,
Regina del cielo e della terra,
al tuo impero è sottomesso tutto ciò che è al di sotto di Dio.
Ti saluto, rifugio sicuro dei peccatori:
la tua misericordiosa non è mai mancata per nessuno;
esaudisci i desideri che ho della divina Sapienza
e ricevi per questo i voti e le offerte
che nella mia pochezza ti presento.


❖ INTEGRAZIONE
 In ascolto della Parola
Leggo lentamente due o tre volte il testo di Montfort. Sottolineo le parole che mi colpiscono. Poi leggo i versetti del Vangelo di Luca:
[L’angelo Gabriele disse a Maria]: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te […] hai trovato grazia presso Dio» [...]. Eli-sabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me?[...] E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto» (Lc 1, 28.30.42-45).

 In ascolto della mia vita
- Cosa «saluta» Montfort in Maria?
- In cosa richiama il saluto dell’angelo e di Elisabetta a Maria?

 Preghiera
Rallegrati, o Maria, donna della nostra stirpe
nella quale Dio si dona a noi.
Maria, Madre del giorno, Madre di Cristo,
apri i nostri cuori  alla sua luce.
Maria, Madre della notte, Madre della fede che cerca,
all’inizio dei tempi nuovi,
tu divieni la madre della nostra fede.
Prendici per mano, prendici per il cuore
quando il dubbio e l’angoscia ci circondano.
Sii tu la gioia dei nostri giorni.
Sii la fede che regge
nelle nostre sofferenze.
Sii la nostra pacifica speranza
nell’ora della nostra morte
per condurci al nostro Dio e Padre. Amen.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu