L'azione di Maria - Associazione Maria Regina dei Cuori

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'azione di Maria

Consacrazione a Maria > Santa schiavitù d'amore


SM 53-59)

53. – L’esperienza ti insegnerà infinitamente più di quanto ti dico. E se sarai stata fedele nel poco che ho detto, troverai tanta ricchezza e tanta grazia in questa pratica, che ne resterai sorpresa e la tua anima si riempirà di gaudio.
54. - Carissima anima, diamoci da fare, in modo che per questa devozione fedelmente praticata, si realizzino per noi le parole di sant’Ambrogio: «Sia in ciascuno l’anima di Maria per magnificare il Signore, sia in ciascuno lo spirito di Maria per esultare in Dio». E come aggiunge l’abate Guerrico: «Non credere di essere più felice dimorando nel paradiso, raffigurato dal seno di Abramo, che in Maria, il cui grembo è divenuto il trono del Signore».
55. - Questa devozione, se praticata con fedeltà, produce una moltitudine di effetti nell’anima. Ma il principale dono che si acquista è la realizzazione quaggiù della vita di Maria nell’anima, in modo che non è più l’anima a vivere, ma Maria in lei; oppure l’anima di Maria diventa la sua, se così si può dire. Orbene, quando, per grazia ineffabile ma vera, la divina Maria è regina in un’anima, quante meraviglie vi opera! Siccome è lei la realizzatrice delle maggiori meraviglie, soprattutto di quelle interiori lavora nell’intimo segretamente perfino all’insaputa dell’anima stessa, la quale, se ne venisse a conoscenza, potrebbe distruggere la bellezza di quelle opere.

56. - Poiché Maria è dappertutto vergine feconda, ella porta nell’intimo dello spirito in cui si trova la purezza del cuore e del corpo, la purezza delle intenzioni e dei propositi, la fecondità delle buone opere. Anima cara, non credere che Maria, la più feconda delle pure creature, capace perfino di produrre un Dio, resti oziosa nell’anima fedele. La farà vivere incessantemente in Cristo e Cristo in lei: Figlioli miei, che io di nuovo partorisco finché non sia formato Cristo in voi. E se Gesù Cristo è altrettanto frutto di Maria in ciascuna anima in particolare quanto lo è per tutte in generale, è suo frutto e capolavoro specialmente nell’anima in cui c’è Maria.
57. - Infine, Maria per l’anima è tutto presso Gesù Cristo; ne rischiara lo spirito con la sua pura fede, ne rende più profondo il cuore con la sua umiltà, lo dilata e lo infiamma con la sua carità, lo purifica con la sua purezza, lo nobilita e lo rende grande con la sua maternità. Ma su che cosa mi fermo? Soltanto l’esperienza può insegnare queste meraviglie di Maria, incredibili per la gente istruita ed orgogliosa, e perfino per i semplici devoti e devote.
58. - Per mezzo di Maria Dio è venuto al mondo la prima volta, nell’umiliazione e nell’annichilimento. Non si potrà forse dire che ancora per mezzo di Maria verrà una seconda volta, come lo attende la Chiesa intera, perché regni dappertutto e giudichi i vivi ed i morti? Chi può sapere come ciò avverrà e quando avverrà? Ma io so benissimo che Dio, i cui pensieri sono distanti dai nostri ben più di quanto non lo sia il cielo dalla terra, verrà nel tempo e nel modo meno atteso dagli uomini, perfino dai più istruiti e dai più esperti nella sacra Scrittura, che è oscurissima in proposito.
59. - Si deve credere, inoltre, che sul finire dei tempi forse, più presto di quanto non si pensi, Dio susciterà grandi uomini ripieni di Spirito Santo e dello spirito di Maria, attraverso i quali la celeste Regina compirà grandi meraviglie nel mondo per distruggere il peccato e stabilire il regno di Gesù Cristo suo Figlio su quello del mondo corrotto. E questi santi uomini verranno a capo di tutto, proprio per mezzo di questa devozione a Maria Vergine, da me tratteggiata soltanto e in modo vago a causa della mia incapacità.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu