Centro Regionale Associazione Maria Regina dei Cuori - Associazione Maria Regina dei Cuori

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Centro Regionale Associazione Maria Regina dei Cuori

Associazione

L'Associazione Maria Regina dei cuori - Fraternità "Ad Jesum per Mariam" -Centro Regionale di Spiritualità Monfortana dell’Associazione Maria Regina dei cuori, eretto il 4 Ottobre 2010 dal Superiore Generale della Compagnia di Maria, Padre Santino Brembilla, con approvazione degli Statuti presentati, raggruppa fedeli, chierici o laici, che desiderano essere testimoni della verità del Vangelo e si propongono di vivere le esigenze del loro battesimo mediante una totale consacrazione a Cristo per le mani di Maria.

A questo scopo, si impegnano nella pratica perfetta della vera devozione alla santissima Vergine insegnata da san Luigi Maria di Montfort, che essi scelgono come Guida e Maestro spirituale, "affinché la Santissima Vergine abbia più che mai figli, servi e schiavi d’amore e per suo tramite, Gesù Cristo (…) regni ancor più nei cuori".

Gli associati che ne fanno parte sono nuclei familiari provenienti dalla nostra Diocesi e da altre sul territorio.   
Educati all’ascolto e alla meditazione della Parola di Dio secondo il metodo della Lectio Divina, imparano a mettere la loro vita alla luce della Parola, ad istruirsi con essa e a condividere con i fratelli la risonanza personale che questa ha nella loro vita.

Facendo propria la preoccupazione missionaria della Chiesa dei nostri giorni, per quanto riguarda la dissociazione tra fede e vita della maggior parte degli adulti che hanno ricevuto il battesimo, preoccupazione che fu già del Montfort, essi cercano di attuare secondo le indicazioni della Chiesa stessa un’educazione alla fede mediante una catechesi permanente, o catecumenato post-battesimale, che si presenta come un cammino di fede e di conversione con cui l’uomo mosso dall’annuncio della buona novella, viene introdotto nel mistero di Cristo e della vita della Chiesa.

A tal scopo ogni membro della fraternità mediante la catechesi e la lettura degli scritti spirituali di Montfort viene educato a ricordare gli obblighi del proprio Battesimo rinnovando le promesse fatte mediante una totale consacrazione a Nostro Signore Gesù per mezzo della Sua Santa Madre.

Con cadenza settimanale la comunità nel contesto dell’Adorazione Eucaristica recita il Santo Rosario contemplando Cristo con gli occhi di Maria, trattenendosi presso di lui in intima familiarità. Bambini, giovani e adulti imparano ad aprire dinanzi a lui il cuore per se stessi e per tutti i loro cari, a pregare per la pace, per la salvezza del mondo, per le anime del purgatorio.

Con cadenza mensile si ritrovano tutti insieme in ritiri mensili guidati dai Missionari Monfortani, occasione e momento privilegiato di ascolto della Parola, formazione cristiana e approfondimento della spiritualità. Vissuti nel segno della fraternità i ritiri costituiscono un momento di comunione e condivisione di vita nel segno della fede.

Annualmente, oltre al consueto appuntamento delle giornate di spiritualità mariana di Loreto, organizzato dalla Compagnia di Maria, l’Associazione Maria Regina dei cuori – Fraternità "Ad Jesum per Mariam" di Trinitapoli organizza a livello regionale un raduno che è occasione oltre che di formazione anche di comunione spirituale per i gruppi e i fratelli che nell’ambito regionale vivono questa stessa spiritualità.

All’interno della Fraternità operano i seguenti gruppi:

Il gruppo di Associati con Voti. Coloro che vi fanno parte si impegnano secondo il loro stato a vivere i consigli evangelici nello spirito e nella spiritualità di San Luigi Maria di Montfort, secondo quanto è previsto negli statuti dell’Associazione Maria Regina dei Cuori (n. 11).

Gruppo di giovani consacrati a Maria "Cuori Naviganti". A servizio della nuova evangelizzazione essi hanno la specifica missione di annunciare Cristo in un mondo che cambia, non solo attraverso la testimonianza della parola, ma anche attraverso il canto, la musica e il teatro nel desiderio di donare con gioia l’annuncio del Vangelo perché arrivi a tutti, anche ai più lontani. Per tale motivo uniti ai Missionari Monfortani, nello spirito apostolico e itinerante vissuto dal Padre di Montfort, essi hanno offerto la loro disponibilità all’opera della nuova evangelizzazione attraverso le Missioni al popolo nelle Parrocchie delle diocesi italiane che ne fanno richiesta. Le Missioni realizzate ad oggi sono: Chioggia, Ravenna, Roma, Cagliari, Saluzzo, Bari, Foggia e paesi limitrofi.  

Il gruppo Missionario svolge la sua funzione di apostolato specifico e di sensibilizzazione alla solidarietà per i Paesi del Terzo Mondo con progetti missionari a supporto delle Missioni Monfortane e altri istituti religiosi, promozione e sostegno delle adozioni a distanza: organizzazione di convegni e giornate missionarie nelle scuole, o dove se ne fa richiesta; missioni ad gentes con  accompagnamento nei luoghi delle missioni estere di gruppi di volontari per esperienze missionarie; realizzazione di progetti finalizzati allo sviluppo della vita umana: alfabetizzazione, alimentazione, sanità. Ad oggi la Fraternità ha adottato a distanza più di 100 bambini nella missione di Phalula (Malawi);  realizzato pozzi in Zambia e in Malawi e inviato container con beni di prima necessità sempre in Malawi. In Brasile, a Recife, l’associazione ha contribuito alla realizzazione di una casa per ragazze madri.

Il gruppo che anima i Cenacoli Mariani: nei diversi luoghi dove vi sono famiglie o amici della Fraternità desiderosi di crescere nella vita alla scuola di Maria e del santo di Montfort, si costituiscono Cenacoli mariani di preghiera. A tali cenacoli viene affidato un apostolato specifico che comporta, oltre l’esperienza di preghiera e di comunione, anche l’accoglienza di chi si avvicina alla Fraternità nel desiderio di crescita spirituale.


Gruppo giovanissimi "Cuori di Maria" per fanciulli e adolescenti avviati per una maggiore conoscenza di Gesù e della Vergine Maria attraverso la preghiera personale e comunitaria, il gioco, il canto e il disegno educando ciascun fanciullo a mettere i propri talenti al servizio del Vangelo.









 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu